Uscire da Matrix – sei davvero motivato?

15 Gen
15 gennaio 2013

Qualunque cosa tu voglia raggiungere nella vita servono alcuni ingredienti di base: Fiducia, Motivazione, Costanza. La prima cosa è la fiducia, l’idea che ciò che desideri si possa realizzare, possa essere sperimentato da te. Poi viene la motivazione, di solito senza fiducia non c’è motivazione poiché senza fiducia non consideriamo raggiungibile quell’obiettivo e non avremo voglia di iniziare a lavorarci su. La motivazione è la voglia di farcela, la forza, il fuoco che brucia sprigionando calore, energia e spinta verso l’esperienza che desideri sperimentare. Poi c’è la costanza, la pazienza, il saper aspettare e allo stesso tempo curare ogni giorno il nostro campo. I semi sono stati piantati e stanno germogliando. Questa terza fase per molti è particolarmente difficile, la fretta rovina il lavoro fatto inizialmente e non è raro vedere le persone abbandonare il proprio campo alla ricerca di qualcos’altro. Senza calma, senza consapevolezza il rischio di deviare dalla propria strada o di disperdere i successi è elevato. Questi sono gli elementi per realizzare ciò che desideri nella vita, l’allenamento nella corretta applicazione di questi può portarti ovunque tu voglia.

Ora si pone la seconda domanda: dove vuoi andare? Molti iniziano a parlare dell’idea di uscire da Matrix, vogliono cambiare vita, abbandonare il cosiddetto stress, vivere in una dimensione più a misura d’uomo. Tutti discorsi che, quando c’erano i “soldi facili”, erano meno frequenti. Molti iniziano a farsi domande nuove proprio grazie a questo periodo definito di “crisi”. I vecchi sistemi scricchiolano sotto il peso dell’avidità, dell’incoscienza e dell’inconsapevolezza umani e non con l’umano si può realizzare il cambiamento. Uscire da Matrix significa rivolgersi al proprio Essere, ma sei abbastanza motivato? Puoi scoprirlo guardando il video seminario allegato all’articolo.

Puoi lasciare un commento a quest'articolo o sottoscrivere i feed RSS o iscriverti alla newsletter per ricevere in anteprima tutti gli articoli nella tua casella di posta elettronica.
0 replies

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *