La tentazione più grande (non è il sesso e neppure il denaro)

11 Mag
11 maggio 2014

C’è una cosa che ci limita più di ogni altra. È una tentazione quasi irresistibile poiché perlopiù inconscia. Nella vita quotidiana si traduce in un atteggiamento, una tendenza che ci sbilancia ed è tra le più difficili da smontare. È addirittura più semplice liberarsi dalla fissa del sesso o del denaro.
Parlo della tentazione di avere ragione, di presumere di sapere ciò che è vero e ciò che è falso, è il supporre di saper discernere tra ciò che è giusto e ciò che è sbagliato, per te e per gli altri, tra ciò che è buono o virtuoso da ciò che è cattivo o malvagio. Questo atteggiamento è la massima espressione della tirannia esercitata da una mente egoica. La mente non è in grado di compiere questa operazione se non per cose molto semplici in cui non c’è margine di interpretazione. Per il resto essa può essere facilmente ingannata dalle apparenze, dalle ombre e dai suoi preconcetti, in questo senso utilizzare la mente per valutare il mondo e prendere decisioni significa esporsi ad un altissimo rischio di manipolazione esterna oltre che ad un ampio margine di errore, talmente ampio che le possibilità di averci visto giusto sono di poco superiori a quelle che hai di vincere alla roulette.

Se la mente non è in grado di compiere questa operazione, allora come faccio a distinguere il vero dal falso? Per farlo puoi utilizzare la mente nel modo che le è più congeniale: ricevere informazioni e tradurle in un linguaggio adatto alla dimensione fisica di esistenza. Invece di star li a pensare, ragionare, rompersi la testa per decidere come incasellare informazioni ed esperienze e quindi per decidere la propria reazione in merito, puoi semplicemente rimanere in ascolto rimanendo fuori dall’atteggiamento di giudizio. La risposta giunge da una parte più ampia di te e puoi accedere a queste informazioni “superiori” quando sei in uno stato ricettivo, che possiamo chiamare di superconscio, di ascolto. La mente rimane in silenzio e attende di ricevere il segnale, è lo stesso comportamento di una radio. Una volta sintonizzata sulla frequenza intuitiva e ricevute le indicazioni allora puoi utilizzare la mente per compiere l’azione più appropriata. Significa confrontarsi col reale e non più con una ipotesi sul reale: una fantasia mentale che spacciamo per vera, per l’unica realtà possibile, quella “giusta”.
Solo ciò che è oltre la mente può leggere la realtà nel suo insieme, senza essere vincolata dalle limitate percezioni accumulate nelle esperienze passate.
La tentazione più grande non è il sesso e nemmeno il denaro, è la presunzione mentale di sapere cosa è meglio per noi, di saper distinguere ciò che è giusto o buono da ciò che è sbagliato o cattivo. Se lo sapessimo davvero allora la pace, l’amore, la gioia che inseguiamo ormai da tempo, sarebbero già presenti costantemente nella nostra vita. Inizia la ricerca del vero, fino a scoprire che “ciò che sei non È“.

1 replies
  1. Jhonny says:

    Giustissimo!! Ma rimane sempre il problema (sicuramente il mio) di discernere se la “valutazione” arriva dalla Mente o dal “Maestro” / Guida che abbiamo dentro. Quello che mi riesce più semplice è quello di essere sempre spettatore dei miei pensieri ma così facendo vengo spesso additato come apatico… Eppoi rimane sempre il discorso che se come è vero (provato sulla mia pelle ogni notte/giorno) tutto il passato/presente/futuro è contenuto nello stesso momento che “sto a valutare affare?” è già tutto scritto!! Aneddoto: Sogno una personaggio in divisa, La mattina cosa faccio? Cambio strada e vado piano… Chi mi ferma alle 6.30 di mattina in mezzo alla campagna… attigua ad una zona industriale??? La Forestale!!! che mi dice: lei è in contravvenzione perchè la strada è accessibile solo ai residenti…. La mia faccia la puoi solo immaginare…. Ciao e Grazie!!! aha Dimenticavo!! Il motivo per cui ho deciso di seguirti è perchè su un tuo Video su YouTube hai detto una frase che mi è piaciuta molto riferendoti alla ricerca spasmodica della mente egoica: “…non ci sarà mai la volta buona…” Ciao!

    Rispondi

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *