Il ritorno delle tribù

10 Gen
10 gennaio 2017

La vita è un’esperienza, un percorso, un modo per sperimentare il meglio di ciò che siamo, è la vita stessa che celebra se stessa attraverso ogni essere vivente, attraverso di noi. Eppure abbiamo costruito un mondo che ci fa paura, un mondo che preferiremmo non affrontare, un mondo in cui crescere diventa un peso, in cui l’avventura viene evitata e vissuta per delega attraverso il cinema o i videogiochi.

Ora è tempo di ricordare il vero significato della vita: sperimentare il meglio di ciò che siamo. Per farlo siamo chiamati a costruire un nuovo mondo, un nuovo popolo deve emergere. È un popolo che predilige la collaborazione rispetto alla competizione e la condivisione rispetto al possesso esclusivo. Piccoli e grandi villaggi immersi nella natura sono la casa di questo popolo di buona volontà, determinato a vivere secondo le indicazioni del proprio spirito e non del proprio ego. Questo è ciò che stiamo realizzando.

Molti sentono questa spinta e molti la mettono a tacere per un motivo molto semplice. La mente li blocca, prosciuga la loro energia e la capacità di credere e avere fiducia al richiamo di questa parte più profonda ma ancora sconosciuta ai più. Ciò che questa parte profonda ci spinge a realizzare, una volta giunta alla mente,  diventa un semplice: mi piacerebbe, un vorrei ma non posso. Chi ha deciso che non puoi? Una serie di pensieri ha deciso per te. Sono pensieri il cui unico compito è quello di frenarti, pensieri coltivati per secoli dal sistema e dalla cultura dominante.

È giunto il momento di liberarsi da quei pensieri. Probabilmente anche tu senti questa spinta, puoi condividerla con noi, scrivici, parliamone, conosciamoci. Lo stile di vita in cui ci hanno abituato a vivere non è l’unico possibile e non è in sintonia con la vera natura dell’Essere umano. Dentro di te già sai ciò che hai appena letto, qualcosa risuona al tuo interno, e come un’onda cerca di raggiungere la riva per esprimere la sua energia.

Ti aspettiamo a riva, un sorriso da Antonio, Maria, Claudio, Nadia, Eliana e tutte le persone che ci stanno accompagnando in questo viaggio.

1 replies
  1. marco siliprandi says:

    casualmente sono arrivato al tuo blog ma sono una persona già in cammino. Guardando un video di Antonio, ieri sera, ho avuto un’altra intuizione, importante per la mia vita. Ti ringrazio. Parlate di cose di cui ho già avuto riscontri, leggendo libri di altri, attraverso altre persone in contatto col mondo sottile oppure attraverso mie intuizioni. Siete sul sentiero giusto. Mi piace l’idea della tribù in cammino.

    Rispondi

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *