Rimettere se stesso al primo posto, è tempo di prendere le distanze dal formicaio – oltre la Matrix

26 Mag
26 maggio 2012

Più sei lontano da te stesso, da chi sei davvero, più sarai infelice. Non importa quanto denaro possiedi, quanto successo esteriore o quanta fama ottieni, la tua capacità di sperimentare gioia ne rimarrà compromessa. È evidente che le persone di successo o ricche non sono necessariamente felici. Alcune di loro arrivano a far uso di droghe fino quasi ad uccidersi. Questo accade perché sei davvero lontano da te stesso e quindi moltissima della tua energia viene impiegata per essere ciò che gli altri si aspettano da te. A questo punto l’energia vitale viene incatenata, non essendo libero di essere chi sei ti senti in gabbia. Hai bisogno di sostanze chimiche per allentare quella pressione e vivere momenti di apparente felicità a caro prezzo.

            Una convinzione agisce in modo automatico. Spesso le convinzioni derivanti dai condizionamenti sociali sono le più insidiose poichè tendono ad allontanarti dai tuoi desideri e aspirazioni più autentici. Se pensi che sarà difficile ottenere ciò che desideri ti sentirai sfiduciato e non avrai voglia di agire per ottenere ciò che vuoi. Tutto questo accadrà naturalmente, senza un tuo intervento conscio. La convinzione acquista una vita propria all’interno della tua parte inconscia e contribuisce a muovere i fili dei tuoi pensieri, delle emozioni, e di conseguenza di comportamenti e risultati. È incredibile come la Felicità non sia qualcosa da conquistare o da inseguire bensì qualcosa da lasciar emergere sbarazzandoci dei condizionamenti della matrix che ci tengono a terra. Il processo di liberazione interiore somiglia molto all’arrendersi e all’accettare, non prevede lotta e resistenza.

Liberarsi di una convinzione non significa sostituire l’idea che il nostro obiettivo è difficile da raggiungere con l’idea che il nostro obiettivo sia facile da raggiungere. Se facessimo così cadremmo nella trappola di dover dimostrare che questa nuova idea sia vera. Di conseguenza entreresti nuovamente nello sforzo e nella lotta. Liberarsi di una convinzione significa liberarsene e basta, agire per il raggiungimento dell’obiettivo rimanendo connessi con se stessi. Significa in definitiva che ci saranno momenti di difficoltà e momenti in cui le cose andranno lisce, non serve rimanere bloccato in una convinzione o nell’altra. La differenza la fa la capacità di rimanere connessi con la propria forza e guida interiori. Riempirsi la testa di presunte convinzioni vincenti può funzionare solo nel breve termine.

Ogni bene porta con sé ogni male e viceversa, ma al di là del bene e del male, dell’ottimismo e del pessimismo, del successo e del fallimento, dell’illusione della dualità, c’è un luogo sacro, la casa del nostro Spirito, la Nostra casa. Mi viene in mente una canzone: “io voglio andare a casa la casa dov’è?” – Ora non ti resta che… guardare il video seminario abbinato all’articolo!

Tags: , , , ,
0 replies

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *