La decisione più importante: Realizzare se stessi – primi passi

05 Mag
5 maggio 2012

Quando organizzo o sono a lezione in corsi di formazione professionale mi rendo conto che la riuscita ed il valore che il corso ha per i partecipanti è dovuto in gran parte al loro atteggiamento. Alcuni di loro imparano rapidamente, sono curiosi e disponibili a mettersi in discussione. Altri sono poco concentrati, sfiduciati al punto da pensare che a loro non possa accadere nulla di buono. I primi solitamente ottengono i risultati migliori e riescono a trovare lavoro entro poche settimane, mettendo a frutto il periodo di stage. Un ambiente motivante aiuta, avere colleghi attivi stimola anche te a trarre il massimo da un’esperienza formativa, ma la differenza la fa il singolo partecipante per se stesso.

Mi sono sempre chiesto cosa permettesse ad alcuni di emergere e vivere la vita che desideravano, cosa li distinguesse dagli altri che non ci riuscivano. Le risposte che trovavo tra la gente erano sempre le solite, è raccomandato, è di buona famiglia, è fortunato, ha sposato una persona ricca. Ma queste spiegazioni non mi bastavano, perché trovavo persone che conducevano la vita che volevano e non erano raccomandate, erano nate in una famiglia povera o nella media, avevano affrontato grandi ostacoli e guai e questo non li faceva rientrare nella categoria di chi è particolarmente fortunato, e non avevano sposato una persona ricca. Ci doveva essere qualcos’altro a fare la differenza. Ho quindi preso la decisione di frequentare corsi di psicologia, programmazione neurolinguistica, psicologia motivazionale, gruppi di meditazione e a leggere decine e decine di libri sull’argomento alla ricerca delle mie risposte.

Read more →

Essere Felici nella coppia, oltre il bisogno dell’altro

24 Apr
24 aprile 2012

La relazione è il maggior banco di prova che tu possa vivere per mettere alla prova la tua capacità di sperimentare Gioia e Amore dentro di te. È come un gigantesco test che andrà a scovare tutte le ferite ancora irrisolte e tutte le paure che ti porti dietro. Alla lunga, per mitigare questo effetto “terremoto interiore” si tende a stabilizzare la relazione ingabbiandola in schemi di routine. Si concordano regole non scritte di buona convivenza e si tende ad evitare, con più o meno successo, le situazioni che possano riaccendere ferite o paure in uno dei componenti della coppia. La paura diventa così il filo conduttore della relazione, il rischio derivante dall’aprirsi al nuovo viene ridotto al minimo, così come la capacità di sperimentare Gioia e Amore. Quando sei nella paura, semplicemente, non puoi essere nell’amore. Read more →

Come motivare un operatore telemarketing

23 Apr
23 aprile 2012

Perché la motivazione tradizionale non funziona?

L’operatore telemarketing, a differenza della maggior parte dei venditori, non desidera diventare sempre più bravo nel suo lavoro, per il semplice motivo che, in realtà, non vuole quasi mai fare quel lavoro. Per lui è un’attività di ripiego che svolge mentre sogna un futuro differente. È un’attività di ripiego che a volte finisce per durare molto a lungo. Con il passare del tempo, il fatto stesso di andare a fare quel lavoro ogni mattina inizierà a ricordargli che i suoi sogni si stanno infrangendo sugli scogli delle difficoltà della vita. Inizierà a lavorare accumulando amarezza, in modo incostante, e quando un trainer o un consulente va a dirgli che la realtà dipende da loro o che possono migliorare nel gestire le obiezioni dei clienti, allora quell’amarezza viene fuori. Tutto questo senza considerare che ogni giorno gli operatori ricevono diversi rifiuti, più o meno cordiali, che mettono a dura prova il loro stato d’animo e il loro focus.

Spezzare questa dinamica è davvero possibile solo se si è disposti a: Read more →

Che significa essere Felici?

16 Apr
16 aprile 2012

Ho ascoltato diverse idee sull’essere Felici. Può essere un senso di eccitazione nel corpo, ma questa potresti chiamarla Passione. Può essere la sensazione di avercela fatta o di aver vinto, ma questa puoi chiamarla soddisfazione. Forse è la sensazione di mangiare qualcosa di buono o forse quella puoi chiamarla piacere o godimento. Può anche essere la sensazione di essere il migliore, ma questa puoi chiamarla arroganza. Altri ancora dicono che è la sensazione di quiete derivante dal sapere che è tutto a posto e nulla è cambiato, questa non so come potresti chiamarla, forse, sollievo dalle paure.

L’idea di felicità che sperimento somiglia più ad uno stato dell’essere e si avvicina alla sensazione che puoi provare quando abbracci la persona che ami. E’ qualcosa che giunge quando ti senti in armonia con la vita. Quando sei connesso con la tua Forza interiore, allora ti senti a posto. Non ti senti fuori luogo o in pericolo, ti senti semplicemente a posto in quel momento, a prescindere da cosa stia accadendo intorno a te. Sentire quella connessione era più semplice quando eravamo bambini. Poi, crescendo, ci siamo riempiti di idee su come ogni cosa (compreso noi stessi) è o dovrebbe essere. Quando una cosa ci sembra diversa da come dovrebbe essere entriamo nella lotta o nella rassegnazione. Quindi stiamo male, la lotta e la rassegnazione ci portano infelicità.

Nota bene, l’infelicità arriva proprio quando Read more →