Lo sfidante e la guarigione del passato

23 Mag
23 maggio 2014

Dani
ciao Antonio, in un video, parlando dello sfidante dici che esso si muove creando come dei loop nella nostra vita, situazioni simili che si ripetono ciclicamente e ci creano turbamento, puoi spiegarmi meglio come si fa a capire di stare per ricadere in una di queste trappole?

Antonio
lo sfidante agisce meccanicamente, non è creativo, fa leva sempre sulle stesse debolezze e speranze alimentando il circuito di speranza e delusione, quindi a un certo punto comprendi che non puoi più essere sicura di nulla.
Questa idea mette in crisi la mente, accetti di non essere in grado di prendere decisioni nella direzione di ciò che vuoi (gioia amore pace)
Ad esempio incontro un uomo, mi chiedo: è in sintonia con ciò che io sono?
Non lo so, perché non so neppure chi “io sono” quindi mi arrendo e mi rivolgo al mio Spirito.
Lui sa. Ne parlo anche nell’articolo Litigare con Dio.

Dani
è proprio ciò che mi succede da anni. Poi ho preso una decisione, non dettata da mente, ora sono nel vuoto. È forse per questo che ciò che è in sintonia con me, fatica ad arrivare nella mia vita?

Antonio
Quale decisione?

Dani
Ho troncato una relazione

Antonio
Bene, rimani nel vuoto

Dani
Ok

Antonio
Hai capito cosa intendo?

Dani
Credo di si. Mi stai dicendo di non prendere decisioni.

Antonio
Rimani in quella mancanza, in quel vuoto e osserva ciò che accade dentro di te senza prendere decisioni mentali. Quando non ce la fai più a sopportare questo vuoto “litiga con Dio”. Inizierai a notare delle cose.
So che è dura.

Dani
è da un po che ci litigo!!!

Antonio
Hai iniziato a sentire delle “risposte”?

Dani
Qualche segnale ma ancora poca chiarezza.

Antonio
Rileggi i miei dialoghi con Spirito nel libro ciò che sei non È e porta attenzione sulle sensazioni.
Se emerge qualcosa scrivici.

Dani
Va bene. Grazie.
Spirito recentemente ha portato la mia attenzione su fatti accaduti quando ero piccola. Mi sono arrivati nomi e sensazioni dolorose della mia infanzia. È un duro lavoro. Avrei voluto parlartene a Bologna, ma non c’era il tempo di farlo.

Antonio
Molto bene. Allora le indicazioni non sono poco chiare!

Dani
Si, forse pretendo troppo e subito. So di essere in una fase di pulizia.

Antonio
Ci vediamo a giugno a Torino e ne riparliamo.

Dani
Sarò felice di venire a Torino e conoscere personalmente anche Maria. Ciao, buona serata.

Antonio
Ciao Dani. A presto.

Puoi lasciare un commento a quest'articolo o sottoscrivere i feed RSS o iscriverti alla newsletter per ricevere in anteprima tutti gli articoli nella tua casella di posta elettronica.
Tags: ,
0 replies

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *