Author Archive for: Antonio

Un cambiamento interiore di libertà ci avvicina alla Felicità

12 Mag
12 maggio 2012

Cambiare non significa sostituire una cosa con qualcos’altro. Significa lasciar andare qualcosa che ti rende pesante, lasciare andare ciò che ti impedisce di esprimere chi sei veramente. Posso sentirmi sicuro riempiendomi di idee di importanza riguardo me stesso, ma alla lunga questo metodo mi appesantisce e allontana le persone da me. L’altra via è lasciare tutte quelle idee. Questo mi avvicina al mondo, mi porta a non avere barriere o muri nei confronti di me stesso e degli altri. Ad Esempio: penso di poter essere felice solo se ho molti soldi, in questo caso un cambiamento interiore di libertà si realizza quando comprendi di poter essere felice qualsiasi sia la tua situazione economica. Questa comprensione libera una quantità di energia vitale che potrà poi essere utilizzata anche per raggiungere l’obiettivo di avere più soldi.

Ogni volta che dentro di te lasci accadere un cambiamento interiore di libertà ti avvicini a Read more →

La decisione più importante: Realizzare se stessi – primi passi

05 Mag
5 maggio 2012

Quando organizzo o sono a lezione in corsi di formazione professionale mi rendo conto che la riuscita ed il valore che il corso ha per i partecipanti è dovuto in gran parte al loro atteggiamento. Alcuni di loro imparano rapidamente, sono curiosi e disponibili a mettersi in discussione. Altri sono poco concentrati, sfiduciati al punto da pensare che a loro non possa accadere nulla di buono. I primi solitamente ottengono i risultati migliori e riescono a trovare lavoro entro poche settimane, mettendo a frutto il periodo di stage. Un ambiente motivante aiuta, avere colleghi attivi stimola anche te a trarre il massimo da un’esperienza formativa, ma la differenza la fa il singolo partecipante per se stesso.

Mi sono sempre chiesto cosa permettesse ad alcuni di emergere e vivere la vita che desideravano, cosa li distinguesse dagli altri che non ci riuscivano. Le risposte che trovavo tra la gente erano sempre le solite, è raccomandato, è di buona famiglia, è fortunato, ha sposato una persona ricca. Ma queste spiegazioni non mi bastavano, perché trovavo persone che conducevano la vita che volevano e non erano raccomandate, erano nate in una famiglia povera o nella media, avevano affrontato grandi ostacoli e guai e questo non li faceva rientrare nella categoria di chi è particolarmente fortunato, e non avevano sposato una persona ricca. Ci doveva essere qualcos’altro a fare la differenza. Ho quindi preso la decisione di frequentare corsi di psicologia, programmazione neurolinguistica, psicologia motivazionale, gruppi di meditazione e a leggere decine e decine di libri sull’argomento alla ricerca delle mie risposte.

Read more →