L’Anima Gemella e la Coppia Evoluta

02 Giu
2 giugno 2012

Tante volte si sente parlare di anima gemella, desideriamo trovarla, la cerchiamo, ci crediamo, e spesso finiamo per farci prendere da dubbi e sconforto. Eppure una parte di noi ci crede, vuole crederci fino in fondo. In effetti esiste più di un’anima gemella, ognuna di esse può diventare la nostra compagna per un pezzo di strada, e sarà la persona che ci permetterà di vivere le esperienze che abbiamo bisogno di sperimentare in quel periodo per la nostra crescita. Eppure a volte sembra che questa persona non arrivi mai. Uno dei motivi è che spesso siamo impazienti, la paura fa brutti scherzi e ci porta ad entrare nel bisogno dell’altro. Questo atteggiamento ci spinge a buttarci nelle braccia del primo potenziale partner che capita a tiro e dovremo prima passare da una serie di esperienze non proprio gratificanti per imparare ad avere più fiducia e a volerci più bene. Un’altra ragione può essere quella opposta, ci sentiamo timidi e impacciati e tendiamo ad allontanarci da tutti i potenziali partner trovando difetti in tutti o chiedendoci perché mai dovrebbero interessarsi a noi.

In realtà lo scompenso di base nasce dal cercare l’altro per sentire sollievo dalle pressioni della vita, come fuga dal nostro incessante processo di pensiero. L’altro rappresenta la possibilità di sentirsi amati, cercati, desiderati e di appagare almeno parzialmente il nostro bisogno di considerazione. Sapere che l’altra persona c’è ci solleva da una parte delle nostre inquietudini e dalle varie paure collegate alla relazione, paura della solitudine, di non essere amati e protetti. Infatti molte volte non ci importa se troviamo un partner che vive anche in una città lontana, ci basta sapere di essere cercati e di poter chiamare qualcuno per sentire quel senso di vicinanza di cui c’è tanta carenza nella società “moderna”. In alcuni casi la coppia si forma per bisogno di un punto di riferimento sessuale, è un gioco sessuale travestito da coppia e da sentimentalismi di facciata. Per comprendere ed osservare queste dinamiche interiori è necessario farsi domande nuove con entusiasmo e curiosità, seguendo poi l’intuito che inizia a sintonizzarsi con le risposte, le quali arrivano tramite informazioni ed esperienze.

Il presupposto di una coppia evoluta è che questa sia composta da individui evoluti, coscienti dei meccanismi di base che possono innescarsi nella coppia. Sono individui che mirano a realizzare il proprio potenziale interiore per sperimentare una libertà autentica, al di là dei condizionamenti sociali. La ricerca del proprio sé autentico coincide con la ricerca del sentimento d’amore, che una coppia evoluta cerca al proprio interno non pretendendo che sia un’energia che provenga innanzitutto dall’altro. Spesso questo tipo di rapporto nasce da un’ amicizia. Questi due individui utilizzeranno la coppia per entrare più in profondità al loro interno, smascherare i propri Ego e aiutarsi a liberarsi di condizionamenti, corazze, paure. Al primo posto nella loro vita c’è la liberazione del sé autentico e il recupero dell’enorme potenziale interiore. La famiglia e tutti gli altri scopi esteriori sono secondari e funzionali all’obiettivo principe.

In due si procede più spediti in questa ricerca, anche grazie al potenziale d’amore che la coppia può sperimentare nell’interazione e nell’osservazione compassionevole delle dinamiche dell’altro, in cui spesso trova rispecchiate le proprie paure o punti di debolezza. Una coppia evoluta fa propria la grande sfida di non sentirsi mai superiore e mai inferiore all’altra persona, ma si impegna continuamente a riconoscere nell’altro la scintilla Divina che lo rende unico.

Puoi lasciare un commento a quest'articolo o sottoscrivere i feed RSS o iscriverti alla newsletter per ricevere in anteprima tutti gli articoli nella tua casella di posta elettronica.
Tags: , , ,
0 replies

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *