Archive for month: dicembre, 2013

Agire per Fede

23 Dic
23 dicembre 2013

Tempo fa parlavo con un amico sul significato della Fede. Mi diceva che la Fede in Dio lo aiutava a sentirsi protetto, a non sentirsi solo nell’affrontare la vita quotidiana che aveva scelto di condurre: il lavoro, la famiglia, le difficoltà, le speranze e così via. La sua idea di “Lui mi protegge” mi ricordava il senso di sicurezza che prova un bambino in presenza dei suoi amorevoli genitori. Ora, a prescindere dall’idea di Dio che ognuno possa avere, qualcosa, al mio interno, mi diceva che quel punto di vista fosse incompleto.

Come è possibile, mi dicevo, che il nostro rapporto con lo Spirito si limiti ad una relazione padre figlio?

Read more →

Workshop: il pensiero intuitivo in azione

15 Dic
15 dicembre 2013

Bologna (Loiano), 17 e 18 giugno 2017, invia una mail a: info@antoniodelia.it

Il primo workshop italiano per lo sviluppo del pensiero intuitivo. Due giornate intense in cui riprendere contatto con se stessi e trovare la fonte di quelle risposte che troppo spesso cerchiamo all’esterno di noi.

Cosa ci impedisce di rimanere costantemente in contatto con la nostra intuizione? 

Cosa ci impedisce di seguire fino in fondo le intuizioni che ci arrivano?

In una parola: le paure. Quando provi paura non ti fidi di te stesso e quindi non riuscirai a seguire le tue intuizioni fino in fondo. Se la mancanza di fiducia persiste, e si amplia nel tempo, smetterai di essere in contatto con te stesso e riuscirai a sentire sempre meno intuizioni. A questo punto l’ultima carta che  la tua parte profonda si giocherà sarà Read more →

Vorrei fosse diversa, vorrei fosse diverso

09 Dic
9 dicembre 2013

Molti si ritrovano, ad un certo punto di una relazione, a cercare di cambiare l’altro. Per farlo, quasi sempre, la coppia casca in un gioco di potere. Perché accade questo? È la natura dell’ego. Questo concepisce il mondo come un posto in cui si vince o si perde, in cui si ha ragione o si ha torto. Ogni conflitto nasce a questo livello, sono due ego che si fronteggiano. Il conflitto viene alimentato dalle emozioni, queste prendono carburante dalle ferite del passato. In questo senso la storia infantile, familiare, di ognuno condiziona poi la nostra vita in coppia. L’ego si forma nella mente come una difesa dalle ferite, allo stesso modo la pelle, dopo una ferita si riforma più dura e meno sensibile in modo da proteggere la parte da eventuali colpi futuri. Ogni ferita rafforza l’ego, in questo modo diventa una corazza, un guardiano, un soldato che bloccherà l’ingresso ad alcune zone del nostro mondo interno cercando di impedire anche a noi stessi di entrarci.

I conflitti possono essere risolti a livello egoico solo con la resa di uno dei due. Questa sarà una resa apparente, significa che alla prima occasione cercherò di

Read more →

Guardare dietro le maschere

03 Dic
3 dicembre 2013

Molti hanno speranze per il futuro. Ognuna di queste contiene dei risultati. Desideriamo ottenere risultati migliori rispetto a quelli attuali. Generalmente cerchiamo qualcosa che è possibile invidiare a qualcun altro, che è possibile trovare nella vita di qualcun altro, qualcosa di visibile, qualcosa che si possa raccontare. Prova a pensarci, qualsiasi cosa tu desideri è possibile raccontarla perchè è possibile vederla. Ad esempio un partner, una famiglia, è possibile vederli e raccontarli, il sentimento dell’amore no. Si può solo sentire.

Cosa ci riserva il futuro? Nulla di visibile. La spinta più forte in questi tempi è una spinta di verità. L’esistenza vuole far cadere tutte le maschere. Ciò che Read more →